Pagina:Neera - L'indomani.djvu/59

Da Wikisource.
Jump to navigation Jump to search

— 48 —


che è il suo debole! Vuoi uscire a fare due passi in giardino?

— No.

Ella tornava al suo argomento, appassionandovisi con una voluttà rabbiosa e crudele.

— Ma non pensa alle conseguenze, al disonore della ragazza, a...

— Che cosa vuoi che pensi!... Finiamola, se non ti dispiace, coi Merelli.

Alberto si era levato in piedi, non dissimulando una certa seccatura, e passeggiava innanzi e indietro fermandosi ogni tanto a guardar fuori dalla finestra.

Marta sentì una stretta al cuore. Non cambiò positura, non si mosse. Aveva ancora davanti il piatto sul quale stavano alla rinfusa dei picciuoli di ciliegia; li prendeva a due a due, allacciandoli insieme per vedere quale si rompeva; a conti fatti, i picciuoli rotti erano in gran maggioranza. Li riunì con cura in un monticello.

— Hai detto all’Appollonia che non faccia più tanto rumore, alla mattina, co’ suoi zoccoli?