Pagina:Neera - L'indomani.djvu/66

Da Wikisource.
Jump to navigation Jump to search

— 55 —


— E non hai mai amata nessuna donna più di me?

Alberto guardò il soffitto dondolandosi sulla sedia, con le mani appoggiate contro la tavola.

— Non mi pare... no, no, ne sono sicuro.

— E... però...

Marta, sospinta dalle sue terribili curiosità, voleva sapere di più; ma titubava davanti a quell’uomo che conosceva da pochi mesi, col quale sentiva di non essere ancora una cosa medesima, che non le apparteneva ancora intero. Tuttavia osò mormorare adagio, cogli occhi bassi:

— Donne ne hai conosciute molte?

— Come no? il mondo ne è pieno.

— Voglio dire... sai... quelle donne che avvicinate voi altri uomini quando non avete moglie.

— Sei amena con le tue domande; ma perchè ti interessi a queste cose?

— Perchè non le conosco, e perchè mi pare che il tuo passato, così differente dal mio, ci tenga lontani. Forse è quello che io ignoro che mi impedisce di essere per te la donna ideale...