Pagina:Neera - La freccia del parto ed altre novelle.djvu/386

Da Wikisource.
Jump to navigation Jump to search
378 una discrezione


«Caro, sì, molto caro e più seducente nel suo lieve imbarazzo che non il più esperto don Giovanni. Che occhi dolci e profondi! La sua voce è la più simpatica voce d’uomo ch’io abbia mai udita. Ma non è egli differente in tutto dagli altri uomini?»

Il monologo della signora fece a questo punto un brusco salto indietro. In una rapida visione del passato le sfilarono davanti le sue incertezze di fanciulla, le prime rivelazioni, il primo anello di quel vortice che doveva poi trascianarla irremissibilmente. Non era ella stata così ingenua e fidente? Che cosa, se non la brutalità degli uomini, aveva dissecate in lei le sorgenti mistiche dell’ideale? Oh! ricordava anche ne’ suoi vent’anni certi mattini di