Pagina:Neera - La freccia del parto ed altre novelle.djvu/40

From Wikisource
Jump to navigation Jump to search
32 la freccia del parto


pure per Matazzi, un buon pastricciano di quelli che lasciano il tempo che trovano, ma infine la vita vi era aggradevole e variata.

Costanza che non è un’eroina da romanzo apprezzava anche il lato materiale delle cose; quando si trovava comodamente seduta nel vano della finestra, col giardino davanti agli occhi, circondata da quei tanti oggetti che l’abitudine del lusso rende indispensabili, ella si abbandonava volontieri a’ suoi pensieri e non desiderava gran fatto di più. Un fatto però che le faceva molto piacere era l’uscio che si apriva per lasciar passare Rizzio.

Dopo quel primo colloquio improvvisato, ella discorreva spesso con lui