Pagina:Neera - La sottana del Diavolo, Milano, Treves, 1912.djvu/163

Da Wikisource.
Jump to navigation Jump to search

il filtro 157


paglia vicina al fuoco si infiamma, a quale dei due si vorrà dar colpa dell’odore di bruciaticcio che già emanavano i loro colloqui passati dall’amore in genere all’amore particolare? Il giovinotto che era nato Don Giovanni come un altro nasce San Luigi non aveva bisogno di ricorrere ad astuzie di seduzione. Tutto era seduzione spontanea in lui: gli sguardi, il sorriso, la voce, il gesto, il parlare, il tacere. Ma ammettendo pure che la sua seduzione fosse inconscia ne vedeva però l’effetto in Margheritina, e dai rossori e dai tremori di lei prendeva sempre più ampiezza la sua fiamma quale incendio mosso da vento favorevole.

La conclusione fu che senza venire ad una dichiarazione esplicita i due, diciamo così cugini, sapevano oramai di che male pativano reciprocamente, colla differenza che Margheritina ingenua e primitiva lusingavasi di amare l’Anderloni di un affetto quasi fraterno, e lui invece sapeva benissimo quel che voleva. Stato d’animo codesto che non manca di dolcezza ma che a lungo andare diventa insostenibile.

Chi ne soffriva di più era la Margheritina non avvezza a quelle scherme e che nella sua coscienza di buona ragazza sentiva già rimordersi, pensando al suo Daniele lontano, di