Pagina:Neera - La sottana del Diavolo, Milano, Treves, 1912.djvu/54

Da Wikisource.
Jump to navigation Jump to search
48 due mondi


verso il corpo fra il bue e l’asinello che dovevano riscaldarlo. Le pie donne si affrettarono poi a spiegare che la Madonna era la figura in ginocchio col manto azzurro e i tre vecchi sul fondo rappresentavano i Re Magi. San Giuseppe mancava perchè proprio la sera prima era caduto per terra rompendosi in due.

— Guarda! Guarda!

L’interruzione veniva dalla sposina che aggrappata al braccio di suo marito si abbandonava a un nuovo accesso di ilarità.

— .... guarda il bambino. È il costume tale e quale avevo io nel balletto: "Amore è il più furbo". Solamente che....

Pietro Deviti chiuse con una mano la bocca a sua moglie e prendendo una sùbita risoluzione, disse:

— Andiamo!

— Come? Dove? E il pranzo?

— Non posso fermarmi, — confermò lui abbottonandosi il soprabito fin sotto la gola.

— E i cappelletti?

— Li mangerete voi.

Mamma Monica dal suo cantuccio gridò:

— Che c’è? Cosa dice Piero?

— Dice che vuol partire.

— Ma è impossibile.... è appena venuto! Dobbiamo fare il Santo Natale insieme.