Pagina:Neera - Lydia.djvu/229

Da Wikisource.
Jump to navigation Jump to search

— 219 —


Calmi scosse il capo.

— Non crede che ciò possa accadere?

— No.

Lydia abbassò gli occhi, e per qualche minuto il silenzio li dominò entrambi, palpitante di memorie.

— È sicuro — mormorò Lydia, tenendo sempre gli occhi sul tappeto — che a lei questo non sia mai successo?

L’avvocato rispose:

— Son sicuro.

— Ricaddero nel silenzio.

La lucerna, di sotto le trine, mandava un bagliore intermittente di fiamma a cui l’olio manchi. Nel breve cerchio di quella luce, le fotografie delle bellissime donne sorridevano, vittoriose, sbucando dalla parete col candore dei seni, colla grazia delle testine avvezze a dominare. Una celebre mima in costume di dea della guerra, gambe nude, braccia nude, un corsaletto d’acciaio sui fianchi, un alato