Pagina:Negri - Orazioni, Treves, Milano, 1918.djvu/46

Da Wikisource.
Jump to navigation Jump to search
40 orazioni


— Va là!... tu sei fatto per essere onesto!...

E gli altri?...

Oh, andare a cercarli. Poterli ritrovare. Poterli portar via, farne una colonia di coltivatori della propria terra, di contadini liberi e forti....

Sognavano, madre e figlio. Un sogno mirabile. Una casa immensa, con focolari accesi, con letti bianchi, con gaie tavole apparecchiate, con porte aperte, nella quale potessero venire accolti, in libertà, senza domande, senza connotati da registrare, senza rimproveri, senza sermone, i piccoli vagabondi figli di nessuno, nati non si sa dove, vivi non si sa perchè, costretti a dormire all’Osteria delle Due Sedie, all’Albergo del Verde o al Caffè dei Piedi Umidi: a rubar per mangiare: a finire, un