Pagina:NicodemusTessin dy dagbok 1688.djvu/91

Da Wikisource.
Jump to navigation Jump to search


Innanzi la Scala del palazzo verso il giardino, se vedono tre statue di bronzo, il Fauno col putto, il Marte, ed il Mercurio poi in piccolo nel mezzo. Nel giardino se scoprono duoi vasi grandissimi d'un pezzo di granito, li quali hanno 20 br: di lunghezza, e 2½ d'altezza; vi è anche la bellissima Cleopatra dormente di lunghezza di 4 br. La Niobe colle suoi figliuoli, e figlie, ed un cavallo, tutte queste figure sono 14, nell'attitudine come se trasformano. Nella facciata verso il giardino, come anche nella Galleria e giardino se ne contano più di sessanta statue antique, ma mediocre, tra le quale vi sono tre Schiavi, vestiti di porfido; le teste, le mani e gli piedi sono di marmo bianco. La bella venere Greca e gli lottatori sono portati via à Fiorenza, e nel luogo della bella Venere si vede il Ritratto del Papa presente.

Nella Vigna di Monte Alto, vicina alle therme Dioclethiane, se vede nella Sala di sopra, un gladiatore antico di pietra da paragone, con tre altre statue; sovra 14 colonne differente vi sono 14 Busti. Al mezzo di vede una bellissima tavola. Dell'historia di Alessandro Magno vi sono 11 quadri.

Nella prima stanza vi è il busto del Card:le Montalto del Cav: Bernini, un altro busto del Papa Sisto V. con un quadro bellissimo del S. Giovanni di Pomerancia. Nella seconda stanza se vedono due statue belle, mà piccole, de duoi armati di bronzo. La terza è la libreria, ove si vede il putto di terra, del Fr: Fiammingo, il quale sta appresso l'Apolline di bronzo.

Nella quarta stanza c'è un bel gruppo de duoi putti di marmo, ove l'uno spaventa l'altro per il mascherone. Vi è anche un quadro bellissimo d'una S.ta Magdalena, com'anche il Thoma incredulo di M. Ang: Caravaggio. Nella Sala ad alto si vede il S. Steffano di M. Ang. Buonaroti, come anche il suo proprio ritratto in medaglione di marmo, ed un piccolo busto di bronzo. In un'altra stanza quivi vicina se vedono tutti quelli piccoli bassarilievi di bronzo, ch'io ho di cera.

Nel Palazzino di questa vigna se vede un quadro bellissimo dipinto da due bande di Daniele da Volterra col Davide e Golia.

Nella seconda stanza vi è un bel quadro di Raffaello d'un ballo de putti,Con 4 belli busti di Sc: Affricano, di Mario, Antinoe etc, vi è anche una piccola statua d'un Apolline. La terza stanza contiene un bel busto di Druso. Poi si vede anche un bellissimo quadro del Cav: Gioseppe D'Arpino, di N. Signore morto in mezzo della B. Vergine e Arimathia. Dall'altra banda del med:mo quadro vi è il N. Signore, come porta la croce da Seb: del Piombo molto ben dipinto.

La Villa Benedetta appartenente ad un Abbate (che è stato Segretario del Em:mo Card: Mazzarini contiene varie galanterie,