Pagina:NicodemusTessin dy dagbok 1688.djvu/92

Da Wikisource.
Jump to navigation Jump to search


trà le quale vi è il modello ch'ha fatto il Cav: Bernini per la Salita di monte Trinità, la quale è cosa molto ben intesa, per poter salire con carozze. A, è la Scala della chiesta di monte Trinità. B è il piedestallo proposto per una statua equestre del Rè di Francia, chi ha volsuto fare la spesa di tutta quest'Opera, per posarsi la sua Statua, ch'il Papa pure non ha voluto concedere. C Vi sono duoi fiumi, gli quali tengono duoi Vasi, donde esce l'acqua, ad alto sono due altre statue. Dalle bande poi degli terrazzi vi andavano piantati certi arbori, e tutta quest'opera veniva à rispondere al mezzo della barchetta à basso. Il sito di questo Palazzino è molto bello, e gode l'aria e le vedute le più belle che si possino vedere. L'Architettura è molto capricciosa e bizzarra fatta da una certa Donna che vive ancora, e se chiama la Signora Plautina Britzi, la quale ivi anche hà dipinto certi quadri nella volta, ove finisce la galleria, che non si puol fare più. A S. Luigi della Francesi anche ha fabricata una certa cappella, bizzarra assai. Di resto non occorre descrivere questi palazzino, mentre ne hò comparato un piccolo libretto con certi intagli, nel quale tutto si trova.

La Villa del Prencipe Pamfilio detta del bel respiro, s'ammira assai per la sua bellissima situazione, con sommo ingegno architettata dal Cav: Algardi, ove se ne vedono nelli soffitti delle volte stucchi molto ben intesi e con somma maestria lavorati, il volume in folio che n'è stato stampato lo dichiara assai, come anche gli dissegni, ch'io ne tengo. Nella prima stanza overo entrata dalla parte bassa del giardino se vedono duoi belli busti del Cav: Algardi, l'uno della Donna Olympia, e l'altro del suo marito, il Pr: Benedetto Pamfilio, poi ci sono anche altro 6 busti ed una statua.

Nella stanza à mano dritta se vedono 8 statue, frà le quale un'Ercole giovane, una Diana ed un'Ermafrodita sono le più belle. Nè stucchi della volta, come anche nella pittura all'intorno della stanza sono espresse le forze d'Ercole, due teste ci sono sopra due colonne. Nella stanza tonda al mezzo à basso se vedono cinque statue.

A' mano manca vi è un Gruppo dell'Algardi della lotta di Giacomo coll'angelo, come anche vi sono due statue, e gli stucchi nella volta sono bellissimi, e rappresentano gli trionfi de gli Romani.

Di sopra à mano dritta nell'entrare dalla Scala se gode un bellissimo dissegno grande di Giulio Romano.Il busto del papa Innocentio X.mo colla testa di bronzo ed il busto di Porfido ci è anche del Cav: Bernini. Vi sono anche sei altri busti e due colonne con piccole statue. nella seconda stanza se vedono 3 statue e 3 busti.

Nella terza stanza 2 statue, dui busti e sei colonne con piccole statue.