Pagina:Nota dell'ingegnere Filippo Bignami sulla Ferrovia da Milano a Piacenza.djvu/1

Da Wikisource.
Jump to navigation Jump to search

43

Nota dell’ingegnere Filippo Bignami
sulla Ferrovia da Milano a Piacenza.


La proposta d’una ferrovia da Milano al Po presso Piacenza, rimonta all’anno 1837 e fu contemporanea ai primi studi fatti sul terreno per quella di Venezia, che sul continente precorse ad ogni altro grande progetto.

È noto come questa magnifica impresa venisse sturbata e malconcia. — Le cause che si opposero al suo sollecito compimento furono le stesse che impedirono lo sviluppo dell’altra. — A nessuno sono rimaste ignote le mene oscure o palesi per le quali l’Amministrazione dello Stato finì coll’invilupparla ed appropriarsela in uno scopo differente da quello di recarla a compimento.

Ad una Amministrazione poco curante dei vantaggi generali dello Stato, avversa a quelli in particolare delle provincie Italiane, bastava incagliarla, mettervi sopra la mano, farne campo di utili individuali e pretesto ad estorsioni di denaro, che pur doveva cadere senza frutto nell’abisso senza fondo delle finanze imperiali.

Non pertanto, trascorso un ventennio l’opera, eccetto la celebre interruzione di Coccaglio, si trovò fatta; ma esercita con tale sa-