Pagina:Notizie del bello, dell'antico, e del curioso della città di Napoli.djvu/239

Da Wikisource.
Jump to navigation Jump to search

— 241 —


    mande di cittadinanza, a qualsivoglia oggetto che si riferisca all’amministrazione della giustizia. Dipende da questo ministero la real Commessione de’ titoli di nobiltà instituita nel 1833 ed ordinata ad esaminare la legittima trasmissione de’ titoli, ed i diritti di coloro che ne fanno uso. Della sua composizione e di quant’altro la riguarda si dirà a suo luogo.
       Al Ministero degli Affari Ecclesiastici, che è composto di quattro ripartimenti, appartiene la proposta di leggi, di decreti, e di regolamenti per qualunque obbietto relativo a cose ecclesiastiche; la vigilanza per la diligente esecuzione del Concordato con la Santa Sede del 1818; la spezial cura per lo adempimento delle leggi intorno alla circoscrizione del regno; rispetto alle giurisdizioni delle autorità ecclesiastiche; la disciplina e polizia ecclesiastica per tutti gli affari concernenti le relazioni che l’ordine ecclesiastico ha con lo Stato; la nomina de’ soggetti a taluni benefizi e dignità ecclesiastiche; la tutela economica degli stabilimenti ecclesiastici e degli Ordini religiosi; le disposizioni per concessione del Regio Assenso a nuove fondazioni ecclesiastiche; la corrispondenza con tutti gli Arcivescovi e Vescovi e co’ superiori provinciali e locali degli Ordini religiosi. Fa parte di questo Ministero la Pubblica Istruzione, la quale abbraccia le case di educazione; i licei; i collegi; le scuole; le scienze; le belle arti; le società e le accademie corrispondenti; le biblioteche ed i gabinetti scientifici il protomedicato; i teatri; gli spettacoli; le feste e le cerimonie pubbliche; la revisione de’ libri; i soccorsi e gli incoraggiamenti agli studenti; a’ letterati poveri ed agli artisti.
       Appartiene al Ministero delle Finanze la proposizione e l’esecuzione delle leggi che riguardano tutta la generale amministrazione finanziera, e comprende sotto la sua dipendenza varie direzioni ed amministrazioni, a ciascuna delle quali è affidata una parte speciale dell’amministrazione. Sono principali tra queste la Tesoreria Generale destinata a raccogliere tutti gli introiti, e provvedere a tutti gli esiti necessari al governo, per la sicurezza e per la difesa dello Stato; l’amministrazione del Banco distribuito in tre casse distinte, al quale fu aggiunta una cassa di sconto; un’amministrazione generale delle monete che provvegga alla monetazione ed a stabilire i valori di esse; una direzione generale del Gran Libro de-

     Celano — Vol. I. 31