Pagina:Notizie storiche dell'antica chiesa di San Pier Forelli in Prato.djvu/38

Da Wikisource.
Jump to navigation Jump to search
22 parte prima

anniversari nella sua chiesa, dove la Nozzoli ebbe anche il sepolcro con questa memoria:

AGATHÆ LVCIÆ NOZZOLI CIV. FLOR.

VXORI DILECTISSIMÆ

III ID. IANVAR. A P. V. MDCCXXX

ÆTATIS SV.Æ LIX. AN. DEFVN.

IOANNES ANDREAS TROIANI CIV. PRAT.

ANNVENTE VINC. XYS. FR. HVIVS EC. P.

VBI TVMVLVM SIBI QVOQ. ELEGIT

HIC MONVMENTVM POSVIT.


Pia Unione di santa Filomena. — Mentre per tutta Italia risonava il nome di Filomena martire, le cui reliquie tratte dalle catacombe di Roma venivano esposte in Mugnano alla venerazione dei popoli, anche in Prato si formò una pia Unione o congrega sotto la invocazione di questa Santa, e sopra un altare della nostra chiesa se ne espose l’immagine di rilievo, festeggiandone annualmente la memoria nella seconda domenica dell’agosto. La congrega fu approvata il 22 luglio del 1834, e dal pontefice Gregorio XVI arricchita di copiose indulgenze1.


Annovale di Cesare Pacchiani. — Il nobil uomo Cesare Pacchiani, col suo testamento de’ 6 giugno 1844, rogato dal notaro Pietro Costantini, lasciava alla chiesa di San Pier Forelli, sua parrocchia, l’annua entrata di scudi trenta, perchè in perpetuo fosse celebrato un annovale per l’anima sua nel giorno anniversario della sua morte, la quale avvenne il 15 di novembre dello stesso anno.

  1. Vedasi il libretto intitolato: Pia Unione eretta nella chiesa parrocchiale di San Pier Forelli in Prato sotto la protezione di santa Filomena vergine e martire; Prato, tipografia Guasti, 1834.