Pagina:Notizie sulla Guerra della Indipendenza d'Italia (Monitore Toscano).djvu/142

Da Wikisource.
Jump to navigation Jump to search

142

ne, noi siamo giunti in pochi giorni di vittoria in vittoria sulle rive del Mincio.

In oggi io ritorno fra voi per darvi il fausto annunzio che Iddio ha esaudito i vostri voti. Un armistizio seguito da preliminari di pace hanno assicurato ai popoli della Lombardia la sua indipendenza secondo i desiderj da voi tante volte espressi. Voi formerete d’ora innanzi cogli antichi nostri Stati una sola libera famiglia.

Io prenderò a reggere le vostre sorti, e sicuro di trovare in voi quel concorso di cui ha d’uopo il capo dello Stato per creare una novella amministrazione, io vi dico: «O popoli della Lombardia, fidate nel vostro re; egli provvederà a stabilire sopra solide ed imperiture basi la felicità delle nuove contrade che il cielo ha affidato al suo governo.

Milano, 13 luglio 1859


N. XXVIII.
Monit. N. 176

Proclama. – Soldati! Le basi della pace sono stabilite coll’imperatore d’Austria, lo scopo principale della guerra è raggiunto. Per la prima volta l’Italia sta per diventare una nazione. Una Confederazione di tutti gli Stati d’Italia sotto la presidenza d’onore del Santo Padre riunirà in un sol corpo le mem-