Pagina:Notizie sulla Guerra della Indipendenza d'Italia (Monitore Toscano).djvu/41

Da Wikisource.
Jump to navigation Jump to search

41


Torino 7 Giugno

Monit. N. 140


Descrizione del combattimento di Palestro,
e prime fazioni militari.


Il giorno 28 del mese di maggio prossimo passato il maresciallo Baraguay d’Hilliers e il generale Mac-Mahon erano in prima linea sulla destra del Po occupando Voghera, Casei, Castelnuovo Scrivia e Sale; il maresciallo Canrobert a Pontecurone; il generale Niel a Bassignana e Valenza; la Guardia Imperiale in Alessandria. L’esercito Sardo colla divisione Cucchiari guardava il Po da Monti a Frassinetto, colle divisioni Fanti, Durando e Cialdini guardava la Sesia a Gazzo, Motta dei Conti, Caresana, Pezzana, Prarolo e Vercelli. La divisione Castelborgo stava in riserva metà in Casale e metà a Terranova.

Nel detto giorno 28 maggio il generale Cialdini si accampò sulla sinistra della Sesia, mentre il Genio francese con alcuni nostri Pontieri metteva mano alla costruzione di altri due ponti in cavalletti. Intanto la fanteria del maresciallo Canrobert era trasportata per la ferrovia a Casale, dove pur si recavano con una marcia forzata la cavalleria ed i bagagli.

Il dì seguente 29 le divisioni Fanti, Durando e Castelborgo andavano a Vercelli, rimanendo la divisione Cucchiari alla guardia