Pagina:Notizie sulla Guerra della Indipendenza d'Italia (Monitore Toscano).djvu/72

Da Wikisource.
Jump to navigation Jump to search

72

Buona parte del nostro esercito passò l’Adda a Vaprio e Canonica.

A Bergamo e a Lodi hanno proclamato la sovranità di Vittorio Emanuele e l’annessione al Piemonte.

L’Imperatore è partito pel campo.


N. LXXXV.
Monit. N. 145


Torino 14 giugno ore 10,25 ant. – L’imperatore trasportò il 12 il quartier generale a Gorgonzola. Ha fatto gettare in sua presenta due ponti di barche sull’Adda e Muzza verso Cassiano.

L’Adda, ingrossata dagli ultimi oragani, rendeva l’operazione difficile, ma i pontonieri eseguirono tutto con successo.

L’esercito continuava jeri il movimento di passaggio.

Crema è libera. Il nemico si è ritirato parte a Montechiari e parte a Mantova.


N. LXXXVI.
Monit. N. 146


Torino, 15 giugno ore 10,15 ant. – Gli Austriaci vanno ritirandosi al di là dell’Oglio, gli eserciti alleati continuano ad avanzarsi.

Il corpo austriaco partito d’Ancona era jeri a Pesaro, avviato, a quanto pare, lungo il basso Po per riunirsi alle truppe stanziate nel Veneto. Non consta però ancora che sia interamente sgombra.