Pagina:Notizie sulla Guerra della Indipendenza d'Italia (Monitore Toscano).djvu/74

Da Wikisource.
Jump to navigation Jump to search

74


N. LXXXIX.
Monit. N. 148


Torino 17 giugno ore 10,40 pom. – Jeri il quartier generale del Re era a Castagnato; quello dell’Imperatore a Covo.

Cesena e Rimini si son pronunziate per la causa nazionale ed hanno offerto la dittatura al Re.


N. XC.
Monit. N. 149


Torino 18 giugno ore 10 ant. – L’esercito sardo continuò il 14 la sua marcia nella direzione di Brescia, prendendo posizione sul Mella a poca distanza dalla città.

Fu spedito un reggimento di fanteria con artiglieria per osservare le bocche dell’Oglio superiore.

Il generale Garibaldi spingevasi avanti da Brescia, cercando avvicinarsi a Lonato.

Gli Austriaci distrussero i ponti sul Chiese sopra Calcinato. Sembra che gli Austriaci sieno concentrati a Montechiari con forte retroguardia a Castenedolo.

Il generale Urban occupava il 14 Capriano che sgombrò la notte successiva bruciando il ponte a Ponte Gattello.


N. XCI.
Monit. N. 149


Torino 18 giugno ore 10,55 pom. – L’Imperatore è entrato in Brescia accompagnato dal Re, che era andato ad incontrarlo, tra l’accoglienze entusiastiche della popolazione.