Pagina:Notizie sulla Guerra della Indipendenza d'Italia (Monitore Toscano).djvu/85

Da Wikisource.
Jump to navigation Jump to search

85

ra. Le due di sinistra appartenevano alla brigata Pinerolo, che le seguiva per la strada lungo il lago. Le due di destra alla brigata Cuneo, che si teneva sulla strada ferrata. L’estrema a dritta, composta di un battaglione del 7.° reggimento, due compagnie del 10.° battaglione bersaglieri e mezzo squadrone di cavalleggeri Monferrato, diretta dal capitano di stato maggiore cav. de Vecchi, non doveva incominciare la sua marcia che dopo, e regolarla secondo il procedere di un’altra di due battaglioni, una sezione di artiglieria ed uno squadrone appartenente alla 5.ª divisione, e diretta dal capo dello stato-maggiore di questa, luogotenente colonnello cav. Cadorna, che doveva avanzarsi su Pozzolengo. Io mi teneva personalmente presso questa mia riconoscenza di estrema destra. Questa procedè per la strada di Pozzolengo (strada Lugana) in coda alla colonna del tenente colonnello Cadorna: e la sua testa volse verso la Cascina Corbù di sotto, ove attese il procedere dell’altra verso Pozzolengo. (Veggasi la carta del Mincio del 21,600).

Ben tosto (ore 7 a. m.) il tenente colonnello Cadorna si trovò impegnato con il nemico che occupava le alture a cavallo della strada di Pozzolengo; e chiese di essere sostenuto. Ciò fu fatto con due compagnie di bersaglieri su le alture di sinistra verso la