Pagina:Ojetti - Mio figlio ferroviere.djvu/166

Da Wikisource.
Jump to navigation Jump to search


Ancora non è deputato? Scusi, mi confondo. Sono tanti loro in parlamento. Non voleva essere un’offesa, le giuro. Si accomodino. Loro vengono pel caso Mingozzo. Il medico s’ostina a dire che è guarito, e il regolamento non mi permette di far altro.... Resti, dottore, I quattro, appena mi udirono chiamare dottore, mi guardarono in cagnesco: — Il regolamento, si sa, è per loro che l’hanno inventato, non è per noi. Ma qui si tratta di un’ingiustizia flagrante. Loro vogliono assassinare un uomo, solo perchè è un organizzatore.... — Io voglio assassinare un uomo? – e poichè sentì che il sigaro gli s’era ancóra spento nel bocchino, andò alla scrivania a prendere uno spillo e con quello estrasse dal bocchino la sacra reliquia e la depose trafitta sulle carte portate dalla signorina con la delicatezza d’un entomologo che metta sotto vetro una farfalla. — Loro vogliono assassinare un uomo. Noi abbiamo qui, firmata da due medici, la dichiarazione che Mingozzo ha bisogno d’un altro mese di riposo perchè è malato di nevrastenia acuta. — Se anche jersera ha parlato in un comizio.... — Non deve nemmeno parlare? Ha mai sentito dire lei che i convalescenti devono anche stare zitti? È proprio per impedirgli di parlare che loro lo vogliono assassinare. — Assassinare! – sillabò fieramente uno dei quattro che fino allora s’era frenato a stento e aveva sottolineato con gesti furibondi ogni frase del compagno: – Assassinare! – e schiaffò il suo