Pagina:Ojetti - Mio figlio ferroviere.djvu/292

Da Wikisource.
Jump to navigation Jump to search


Quella con cui si muore, caro dottore, – e trasse fuori l’orologio: – Sono le sei e non vedo nessun operaio uscire di fabbrica. S’avvicinò il portiere: — Signor ingegnere, gli operai sono usciti súbito dopo colazione perchè oggi è l’onomastico di Lenin. — Di Lenin? E come si chiama Lenin? — L’ho chiesto a molti, ma nessuno lo sapeva. Non devo dimenticarmi d’un fatto: che pochi giorni dopo, per merito mio, il signor Tocci comprò una Smac. E Nestore mi mandò mille lire di commissione.