Pagina:Opere (Dossi) I.djvu/19

Da Wikisource.
Jump to navigation Jump to search
xii preludio

rismo maggiore assai dell’età, e che rivide, così per modo di dire, la luce nel L’Aurora, 1864-65, quattro numeri litografati, che l’anno di poi si trasformarono nell'Album della Società del Pensiero, album diggià scientifico e letterario, di cui uscì stampato il primo numero — furono due in tutto — il 27 marzo 1866, ed era l’organo di una Società fondata l’anno ’65 14 marzo — per opera Pisani-Perelli, con sette soci.

Il primo numero comprendeva articoli sopra Le crociate, Le campane, Il cappello, Il globo, il principio di un racconto: Letterata e beghina. Col secondo numero — 30 aprile 1860 — si sospendeva la pubblicazione dell’Album “per eventualità di guerra„; e così rimanevano inediti — poverini! — questi manoscritti:

Scoperte sulle origini dello stuzzicadenti (per incarico di L. P. presidente), Un viaggio alla ricerca dell’origine d’un filo di ferro, Osservazioni sopra due vasi antichi, La Pena di morte, Immaginazione e calcolo, Osservazioni contro il cristiano uso della inumazione dei cadaveri (Paolo Gorini era già, si vede, nell’aria) tutta fatica particolare di Alberto Pisani, il quale era lo sgobbone — geniale sgobbone! — della congrega; più le Discussioni fra il sole e la luna, in cui si rinnovava la sua collaborazione con Gigi Perelli.

Ma la guerra, le sue speranze, le sue delusioni, maturavano gli spiriti giovinetti; e all’Album della Società del Pensiero, tentativo ancora incerto ed amorfo, ecco succedere nel 1867 la Palestra Letteraria Artistica Scientifica — Periodico edito a spese e per opera di una società di giovani autori.

Naturalmente siamo ancora, sempre: fuori commercio. Il denaro, oibò! Invece, l’altruismo anche nella forma più spirituale. La Palestra, diretta da