Pagina:Opere di Mario Rapisardi 5.djvu/200

Da Wikisource.
Jump to navigation Jump to search
200 Il Carme secolare


Benignamente, o Ilitía, dischiudi
    Maturi i parti, e in guardia abbi le madri,
    15Sia che Lucina o Genital ti piaccia
            Esser nomata.

Cresci le proli, o Dea, spira i decreti
    Dei Padri intorno alle femminee nozze
    Ed a la legge marital, di nova
            20Stirpe ferace:

Sì che dieci fíate in ciel rivolto
    L’undecim’anno, adduca i canti e i giochi
    Tre volte a chiaro giorno e tante a grata
            Notte solenni.

25E voi che vero ognor cantaste, o Parche,
    Ciò che detto una volta un termin serba
    Fisso alle cose, a’ già trascorsi unite
            Fati benigni.

Di sementi e di pecore feconda
    30Serti di spiche a Cere offra Tellure;
    Salutari acque e temperati cieli
            Nutrano i parti.