Pagina:Opere di Mario Rapisardi 5.djvu/243

Da Wikisource.
Jump to navigation Jump to search

Antinoo 243


     Il provvidente agricoltor, che sgombro
     Respirar vede il campo e liberati
     95Dall’uggia grave i sottostanti arbusti.
     Tu cadesti così; così deh possa
     Giove sempre colpir chi, di benigni
     Sensi sdegnoso e ad alte imprese inetto,
     Nelle sostanze altrui, nelle altrui donne
     100L’iniqua mano insidioso avventa!