Pagina:Opere di Mario Rapisardi 5.djvu/328

Da Wikisource.
Jump to navigation Jump to search



O affratellati nel lavoro, eroi
    Dell’avvenir, sul vago
Battel de’ sogni ardimentosi a voi
    56Veleggia il cor presago.

Rifiorirà per le redente glebe,
    Ch’or vaporano mute
Miserie e morbi alla pensosa plebe,
    60L’opera e la salute.

Spira, magica Idea, splendi a’ natii
    Campi; e nel tuo fecondo
Lume gl’ingegni fratricidi oblii
    64Rinnovellato il mondo!