Pagina:Opere di Raimondo Montecuccoli (1821).djvu/286

Da Wikisource.
Jump to navigation Jump to search
266

dirò solo ch’io su le coste dell’oceano vidi un generale, provetto tattico ed acerrimo fautore delle fanterie, comandare le evoluzioni di alcuni battaglioni di dragoni; e che da quegli esperimenti desunsi: Che i dragoni, ordinati come a’ tempi del Montecuccoli quasi a guisa de’nostri volteggiatori, riesciranno utilissimi fanti; che ordinati com’ei sono a’ dì nostri riesciranno per se stessi ottima cavalleria, d’aspetto marziale, egregiamente atti alle fazioni de’ cavalarmati e de’ cavaleggieri; ma che educandoli a cavallo ed impiegandoli a piedi non riesciranno mai nè ottimi cavalieri nè ottimi fanti.


DELLE MINE

ANNOTAZIONE DEL SIGNOR FOSCOLO

E OSSERVAZIONI DELL'EDITORE

DA RIFERIRSI ALLA PAG 207 DEL TESTO


E’ fu per lungo tempo creduto necessario di turare la galleria tutta; ma da alcuni anni molti esperimenti hanno accertato che anzi l’effetto della mina si avvalora lasciando una parte vuota alcuni piedi intorno alla camera. E qui giova pubblicare un tentativo operato nell’autunno del 1806 alla demolizione di Forte-Urbano. La pioggia aveva sì fattamente bagnata la salsiccia di una mina, che il fuoco appiccatovi si spense prima di giugnere alla galleria, e lo scoppio della