Pagina:Opere di Raimondo Montecuccoli (1821).djvu/78

Da Wikisource.
Jump to navigation Jump to search
58

Questo Elogio venne dal suo Autore mandato al Re di Prussia Federico II, e non sarà senza pregio dell’opera nostra l'aggiunger qui la lettera del conte Paradisi, e la risposta di quell'immortal Capitano. Sì l'una che l'altra tornano in gran lode del MONTECUCCOLI, e in onore dei loro Autori.