Pagina:Opere scelte di Ugo Foscolo I.djvu/160

Da Wikisource.
Jump to navigation Jump to search

123

se riesciremo a trarne utili principii alla patria ed alle muse, poco curando di divenire letterati alla moderna superficiali di corte, giacchè i re puonno ben cingere una fronte di corona d’oro, dell’immortale alloro non mai.


LEZIONE II.

Della lingua italiana tanto storicamente, che letterariamente.


Abbiamo detto che la letteratura è annessa alla lingua: sviluppiamo questo principio. Ogni nazione ha una lingua sua propria, per mezzo di cui rappresenta i suoi pensieri, e quindi i pensieri sono più o meno chiaramente espressi, a ragione del valore della parola. Ond’è di necessità lo stabilire esattamente questo valore, che consiste come si è già esposto nel significato primitivo, nel conflato delle idee accessorie, e nel suono meccanico che ora è di valore assoluto, ora relativo. Quindi dalla combinazione delle voci ogni lingua riceve tempra, armonia, ed organismo tutto suo proprio. Né alla grammatica è sempre dato di decidere