Pagina:Opere scelte di Ugo Foscolo I.djvu/166

Da Wikisource.
Jump to navigation Jump to search

129

darsi nelle lingue è che le voci insolite e massime straniere diventino appena rare volte usate e ne’ casi di vera necessità. Altre regole pur necessarie nell’uso di una lingua sono:

I La elezione propria dei vocaboli per se stessi destinati dalla natura della mente umana unicamente a certe idee, perché tolta l’analogia tra il vocabolo e la idea che vuolsi esprimere è pur tolta la chiarezza della espressione.

II La perfetta aderenza nella lingua che le fu madre.

III E finalmente la naturale modificazione che richiede la lingua pel suo proprio carattere, onde si renda chiara ed elegante. Cominciamo da Dante giungendo fino a’ nostri tempi1.


SECOLO XIII.


Dante scrisse un romanzo intitolato vita nuova2. Se bene si esamini, ogni voce qui ha

  1. 1806 epoca intorno alla quale diceva il Foscolo queste Lezioni in Pavia. Veggasi il § I. de’ Cenni sulla vita e le opere di lui nel presente libro.
  2. In quella parte del libro della mia Memoria, dinanzi alla quale poco si potrebbe leggere, si trova una rubrica, la quale dice: Incipit vita nuova. Sotto la qual rubrica io trovo scritte le parole, le quali è mio intendimento annunziare in