Pagina:Opere scelte di Ugo Foscolo II.djvu/102

Da Wikisource.
Jump to navigation Jump to search

101


FRANCESCO REDI


morto


nel mdcxcviii.



Lunga è l’arte d’Amor, la vita è breve;
     Perigliosa la prova, aspro il cimento,
     Difficile il giudizio: e al par del vento
     Precipitosa l’occasione e lieve.

5Siede in la scuola il fero mastro, e greve
     Flagello impugna al crudo ufficio intento;
     Non per via del piacer, ma del tormento
     Ogni discepol suo vuol che s’alleve.

Mesce i premi al castigo; e sempre amari
     10I premi sono, e tra le pene involti,
     E tra gli stenti, e sempre scarsi e rari.

Eppur fiorita è l’empia scuola, e molti
     Già vi son vecchi; eppur non v’è chi impari:
     Anzi imparano tutti a farsi stolti.