Pagina:Panzini - Il bacio di Lesbia.djvu/9

Da Wikisource.
Jump to navigation Jump to search

PRESENTAZIONE DI QUESTO LIBRO

PER LE PERSONE IGNORANTI


Questo libro è la vera storia di un bacio che un poeta giovane domandò a una donna veramente eccezionale, e quello che ne seguì. È una danza d’amore eseguita da due ballerini di alto rango. Appartengono a duemila anni fa: ma sono interessanti piú di tanti ballerini moderni.

Inoltre non c’è quello spargimento di sangue per cui la storia vera può assomigliare a un lugubre romanzo: e per quanto poi abituati a questa storia vera, c’è sempre gente che desidera riposare ogni tanto in oasi senza sangue. Il fatto che i due protagonisti appartengono alla latinità potrebbe richiamare spiacevoli reminiscenze scolastiche. Ci teniamo a assicurare che di latino c’è appena l’indispensabile. Il poeta giovane di cui si tratta entrava già nelle scuole con estrema limitazione.

Anzi mi assicurano che nelle scuole del defunto impero d’Austria non entrava affatto. Già anche da noi i maestri facevano capire che questo poeta non era per ragazzi. Con i programmi poi dell’anno 1936-37 troviamo che anche da noi questo poeta è stato radiato dalle scuole.

Si tratta di un poeta di merito, e, se si vuole,