Pagina:Panzini - Novelle d'ambo i sessi.djvu/135

Da Wikisource.
Jump to navigation Jump to search

Antonio e Cleopatra 123

scosti come erano dietro le lenti nere, ma si vedeva la bocca nera. — Legittimi coniugi, e abbiamo i documenti....

— Dicevo perchè Antonio e Cleopatra....

— Cleopatra, veramente, — disse l’omarino che parlava flautato e dolce, — xe un antico nome di battaglia.

All’espressione antico nome, gli occhi di Cleopatra dardeggiarono Antonio.

— Ciò! — esclamò Antonio. — All’avocato se ghe dixe tuta la verità.

— Causa di separazione legale? — domandò l’avvocato.

— Niente, niente separazione legale, — disse l’omarino.

— Allora si accomodino. Ma dove?

Antonio trovò un esile sedia inglese, dove delicatamente si posò: ma Cleopatra....

Un intuitivo esame su la forza di resistenza delle sue sedie inglesi fece togliere in fretta all’onorevole alcuni incartamenti, posati su una poltrona, presso di lui.

— Qui, signora.

La signora calò e si calibrò un po’ strettamente nella poltrona; ma l’avvocato si sentì a disagio: la di lui personcina elegante era sotto la irradiazione minacciosa di quella massa di