Pagina:Panzini - Viaggio di un povero letterato.djvu/113

Da Wikisource.
Jump to navigation Jump to search

x. - Effetti di Scaricalàsino 97

pure; ma sùdice e deformi. Rientrai in paese.

Guardiamo le antichità: una làpide mi avvertì che Scaricalàsino aveva dato i natali al Ramazzotto, uno di quegli avventurieri che vestivano di ferro e, quando garbava, scaricàvano pugni sul pòpolo, che allora era privo della sovranità. Anche il nome Ramazzotto richiama in mente una scàrica di pugni. Cosa strana e certo deplorèvole: vi sono momenti in cui si prova simpatia per gente sì fatta!

Vediamo se vi sono altre làpidi. La interpretazione delle làpidi serve anche a far pèrdere il tempo, come la spiegazione della sciarade. Ne scopro una graziosa, che ricorda il fàusto passàggio del papa Pio IX per Scaricalàsino, il 17 agosto 1857.

                                        A Pio Sovrano,
                                        Al Sommo Pastore,
                                        Noi mìseri figli
                                        Offriamo l’amore.

Dèvono èssere versi, nell’opinione di Scaricalàsino. Mi vènnero anche in mente le poesie di Mimì; e così passai altro tempo.

A. Panzini. 7