Pagina:Per la Biblioteca Nazionale Centrale di Firenze.djvu/3

Da Wikisource.
Jump to navigation Jump to search


Per la Biblioteca Nazionale Centrale di Firenze (page 3 crop).jpg

L’Inchiesta parlamentare del 1882.

Lo sviluppo della Biblioteca Nazionale.

Per mantenere la promessa fatta al Consiglio Comunale, nella seduta del 21 Ottobre u. s., e da esso inclusa nell’ordine del giorno approvato alla unanimità, riferiamo in questa Memoria documentata la storia delle trattative che si condussero dallo Stato durante il non breve periodo di ormai 14 anni; con lo scopo di dare alla Biblioteca Nazionale Centrale di Firenze una sede più decorosa, più sicura, adeguata al suo continuo incremento, ricevendo un considerevole aiuto dal Municipio, che non era tenuto a concederlo.

Conviene premettere che nel 1882 una Commissione parlamentare d’inchiesta, a cui fu conferito l’incarico di esaminare lo stato delle Biblioteche governative affermò, dopo aver visitato la Nazionale Fiorentina, che negli edifici da essa occupati non era possibile ottenere un regolare e pronto servizio, nè disporre convenientemente la suppellettile dei libri di cui ogni anno si accresce la ingente mole, per la conservazione affidatale, nel 1870, di tutto quanto pubblicasi nel Regno.