Pagina:Perini - Trento e suoi contorni, 1868.djvu/125

Da Wikisource.
Jump to navigation Jump to search

- 93 -


pieno vapore unita ad un’altra con doccie e spruzzi che si dirigono in ogni senso, con vasche a bagno sessile e generale. Lo stabilimento è provveduto de’ più accreditati preparati chimici per comporre le acque artificiali contenenti gli stessi principii medicamentosi di quelle di Comano, Vetriolo, e dell’acqua marina.

Anche il bagno del Paor fu di molto ampliato, abbellito e corredato di agi e di servizio diligente, di modo che la città nulla ha da desiderare in fatto di bagni chiusi, ma ben sarebbe tempo che si pensasse ad aprire un bagno pubblico con quelle proprietà e convenienze di cui manchiamo fin’ora, bisogno tanto sentito e desiderato dalla gioventù e salubre per tutti.

Stabilimenti di drogherie.


Il vasto caseggiato di Felice Mazzurana situato in Contrada Lunga, attrae gli sguardi dei passaggieri non solo per l’eleganza delle botteghe, delle loggie, e del pensile giardino che incorona l’edificio, ma ben’anche pel continuo movimento che anima quell’emporio. La serie dei magazzini, le svariate manipolazioni, i lavori in zuccheri, droghe, olii e alcoolici ci persuadono quanto sia imprendente e benemerito dell’industria, degli artefici e degli operai chi dirige e amministra così vasta impresa.

Antonio Santoni fu il primo che diede il bell’esempio di apparecchiare in paese chimici prodotti. Il suo laboratorio ordinato su vasta scala, fornisce ai farmacisti del Trentino molte droghe e medicamenti senza che si rivolgano ad esterni industrianti, e in grazia degli ingegnosi apparecchi di questo zelante amico della scienza nulla manca al bisogno della tecnica. Il suo deposito di preparati e droghe sale a 2500 specie compresi molti nuovi ritrovati. Oltre comporre di continuo chimici e farmaceutici prodotti si occupa della