Pagina:Petrificazioni Monte Misma.djvu/24

Da Wikisource.
Jump to navigation Jump to search

( 20 )

forse con maggior evidenza ancora riguardo ai Belenniti, de’ quali ora avrassi a parlare. I più di essi veggonsi conservare l’ossea sembianza, comecchè tanto il guscio, quanto la contenuta materia si disciolgano negli acidi senza la minima differenza. Oltre di che pare al certo che, se degli Elmintoliti, di cui trattasi, quello, che ci rimane, non fosse veramente se non se il solo vuoto nella roccia lasciato dal verme scomparso e riempiuto poscia dalla sostanza, di cui essa roccia è composta, pare, dissi, che ogni lineamento ed ogni sembianza conchigliacea ne dovesse andar cancellata e confusa dalla identità della materia, da cui è attorniata: ciò che certamente nel presente caso non è avvenuto11. Sarei quindi di parere che gli impietrimenti, di cui parliamo, non sieno una distruzione del guscio, ma una compenetrazione del medesimo, dovuta ad un succhio lapidifico, il quale una tale metamorfosi abbia operato, siccome non si può dubitare essere avvenuto riguardo agli impietrimenti vegetabili, che qua e là su tutta la Terra si rinvengono12.

11. I Corni d’Ammone scoperti in Macla,