Pagina:Petrificazioni Monte Misma.djvu/27

Da Wikisource.
Jump to navigation Jump to search

( 23 )

riconoscer più non dovremmo fra i viventi questo verme conchiglia, ma potremmo collocarlo senza esitanza nel catalogo delle tante specie animali perdute14. Woodward e Linneo all’opposto pensano che questi prototipi degli Ammoniti sussistano tuttora; ma che, essendo il naturale loro soggiorno il cupo fondo dell’Oceano, non possono essi più farsi a noi visibili15. Contro però l’opinione di questi due grand’uomini sembra formar obbietto il rinvenire, che oggidì si fanno insieme a tale Elmintolite pietrefatto altre conchiglie, siccome osservò anche il di sopra lodato sig. Brocchi, delle quali si pretende conoscere attualmente viventi i prototipi; quindi come credere che i soli Corni d’Ammone si sieno sottratti dal novero delle conchiglie litorali, e siensi sepolte a convivere nelle maggiori profondità dell’Oceano fra le pelagiche?16

13. Sembra che favoriscano al contrario l’opinione di Linneo e di Woodward (almeno quanto all’attuale sussistenza degli Ammoniti in seno al mare) le osservazioni del naturalista G. Bianchi (De conchis minus notis),