Pagina:Petrificazioni Monte Misma.djvu/38

Da Wikisource.
Jump to navigation Jump to search

( 34 )

nel centro, od in altro luogo determinato dalla combinazione delle circostanze, e molto più dal libero esercizio delle chimiche affinità.

21. Io non oso di condannare, nè di approvare siffatte conghietture. Debbo però, per la pura verità, far osservare non essere nuovo che trovinsi nel marmo delle impronte non solo di vegetabili, ma ben anche d’animali ignudi27. Si sa dalla chimica altresì che l’acqua mediante l’acido spatico tiene in dissoluzione la selce, e che l’acido carbonico dall’acqua precipita la selce del pari che la stessa calce. Per il che il signor Achard, se creder vogliamo alle sue sperienze, da arena quarzosa ed acqua impregnata d’aria fissa (acido carbonico), ottenne de’ piccioli cristalli di quarzo jalino. Il cel. Faujas S. Fond, vedendo tutti i legni petrificati cangiarsi in selce, ancorchè nel mezzo di terre e pietre calcari, opina che ciò tenga a qualche grande operazione della Natura da noi non ancor conosciuta, se non negli effetti (Geolog. T. I.).

22. Ho esposto, più che la mia, le opinioni altrui sul fenomeno delle palle silicee, che nel monte Misma troviamo. Ma non posso