Pagina:Piceno Annonario ossia Gallia Senonia illustrata Antonio Brandimarte 1825.djvu/219

Da Wikisource.
Jump to navigation Jump to search

203

era incaminato per quella di Suasa, ed era giunto a Sentino, subito egli andò a ritrovarlo coll’esercito. Ma non essendo ricaduta Ancona col suo porto in potere de’ Goti dopo la partenza di Belisario dall’Italia, come ce ne accerta il Peruzzi1: cosi doveva temere, che nuovi rinforzi giunti per mare non fossero mandati a Narsete. Quindi per chiudere a questi la via più facile, e breve dovette porre persone, che custodissero l’apertura di Frasassi, e Monte Gallo. La vicinanza de’ luoghi nominati, la lor posizione, la strada facile, e piana, che vi era, non ci permettono dubitare, che fatti di armi non seguissero sotto la Genga, e nell’imboccatura di Frasassi nelle guerre, di cui parlai alle pagine 40 e 48.




  1. Dissert. Anconit p. 184.





ERRATA CORRIGE
pag. 2 vi vix
coexuntium coeuntium
21 eccumular accumular
22 sospende sospendere
23 colonas colonos
30 ci si
144 Mavio Mario
146 nel Capitolo VII dell’Ap. nell’Appendice
167 Radamento Radamante
Sarpedon Sarpedone
193 compongono compone