Pagina:Pirandello - Sei personaggi in cerca d'autore, R. Bemporad & figlio, 1921.djvu/19

Da Wikisource.
Jump to navigation Jump to search

Sei personaggi in cerca d’autore 11


Il Direttore

(balzando in piedi sulle furie).

«Ridicolo! ridicolo!». Che vuole che le faccia io, se dalla Francia non ci viene più una buona commedia, e ci siamo ridotti a mettere in iscena commedie di Pirandello, in cui non si capisce nulla, fatte apposta dall’autore per ridersi di me, di lei, del pubblico? (Gli attori ridono. E allora egli, alzandosi e venendo presso il primo attore grida): Il berretto da cuoco, sissignore! E sbatta le uova! Lei crede, con queste uova che sbatte, d’essere su un palcoscenico qualunque? Si levi quest’illusione! Lei rappresenta il guscio di queste uova che sbatte! (Gli attori tornano a ridere e si mettono a far commenti tra loro ironicamente). Silenzio! E prestino ascolto quando spiego! (Rivolgendosi di nuovo al Primo Attore). La vuota forma della ragione, senza il pieno dell’istinto che è cieco! Lei è la ragione, e sua moglie l’istinto; in un giuoco di parti assegnate, per cui lei che rappresenta la sua parte è volutamente il fantoccio di se stesso. Ha capito?


Il Primo Attore

(aprendo le braccia).

Io, no!