Pagina:Pirandello - Sei personaggi in cerca d'autore, R. Bemporad & figlio, 1921.djvu/44

Da Wikisource.
Jump to navigation Jump to search
36 Luigi Pirandello


di devozione, che se la intendeva in tutto e per tutto con lei (indica la Madre), senz'ombra di male — badiamo! — buono, umile come lei, incapaci l'uno e l'altra, non che di farlo, ma neppure di pensarlo, il male!


La Figliastra.

Lo pensò lui, invece, per loro — e lo fece!


Il Padre.

Non è vero! Io intesi di fare il loro bene — e anche il mio, sì, lo confesso! Signore, ero arrivato al punto che non potevo più dire una parola all'uno o all'altra, che subito non si scambiassero tra loro uno sguardo d'intelligenza! che l'una non cercasse subito gli occhi dell'altro per consigliarsi, come si dovesse prendere quella mia parola, per non farmi arrabbiare. Ma bastava questo, lei lo capisce, per tenermi in una rabbia continua, in uno stato d'esasperazione intollerabile!


Il Direttore.

E perchè non lo cacciava via, scusi, quel suo segretario?


Il Padre.

Benissimo! Lo cacciai difatti, signore! Ma vidi allora questa povera donna restarmi per casa