Pagina:Poesie (Carducci).djvu/702

Da Wikisource.
Jump to navigation Jump to search
676 rime nuove


LXXII.

DAVANTI SAN GUIDO3


I cipressi che a Bólgheri alti e schietti
Van da San Guido in duplice filar,
Quasi in corsa giganti giovinetti
4Mi balzarono incontro e mi guardâr.

Mi riconobbero, e — Ben torni omai —
Bisbigliaron vèr’ me co ’l capo chino —
Perché non scendi? Perché non ristai?
8Fresca è la sera e a te noto il cammino.

Oh sièditi a le nostre ombre odorate
Ove soffia dal mare il maestrale:
Ira non ti serbiam de le sassate
12Tue d’una volta: oh, non facean già male!