Pagina:Poesie greche.djvu/105

Da Wikisource.
Jump to navigation Jump to search

- 97 -

con essa il poeta eccitò gli Ateniesi, a riconcquistare Salamina, benchè vi fosse pena di morte per chi proponesse il più volte e mal tentato concquisto di essa.

Ibico di Reggio, che fiorì verso il 528 A. C. fu celebre e passionato poeta d’amore. Visse con Anacreonte alla corte del voluttuoso Policrate tiranno di Samo. Il Bergk ne riporta 62 frammenti.

Alcmane di Sardi fiorì verso il 612 A. C. Scrisse poesie graziose da cantarsi da cori di fanciulle. Inventò il verso Alcmanio.

Focilide di Mileto è tutto sentenze, come Teognide. Sarebbe utile studiare su questi due la morale dei Greci. È un lavoro, che farò, se la sorte mi darà tempo e tranquillità nella agitata e nomade vita d’insegnante ginnasiale e liceale.

Le tre Pindariche sono state da me inserite per commodo degli studiosi soltanto. In altra edizione ne aggiungerò altre, tradotte col mio metodo quasi letterale, senza i ghirigori a fantasia dei nostri soliti traduttori.

Urbino, 1886.



FINE.