Pagina:Poesie varie (Pascoli).djvu/134

Da Wikisource.
Jump to navigation Jump to search
112 poesie varie

LA VEDETTA DELLE ALPI13

(inno gemello della “ wacht am rhein „)


Sopra l’Alpe d’Oulx, ai venti,
sta l’Alpino in sentinella:
come scroscio di torrenti,
come rombo di procella,
giunge un grido “ Al Reno, al Reno! „
Fratel mio, tu veglia al Reno;
7io sull’Alpe itala sto.

Per ghiacciai, rupi, burroni,
ogni picco ha i suoi moschetti,
ogni monte i suoi cannoni,
ogni varco i nostri petti.
Puoi dormire, Italia, al piano:
dormi, Tevere lontano,
14dormi, fragoroso Po.

Ma da valle chi s’avanza,
chi mai sale i monti azzurri?
Nell’oscura lontananza
tutto è palpiti e sussurri.