Pagina:Poesie varie (Pascoli).djvu/183

Da Wikisource.
Jump to navigation Jump to search

dal 1896 161

OGNISSANTI DEL 1906

(a Maria)


Son tutti i Santi, e in cielo è la tempesta.
È la tua festa, ma il tuo viso è smorto.

Dolce sorella, non piegar la testa
4come gli smorti fiori del nostro orto!

Sorella pia, non esser così mesta
come son mesti i fiori che ti porto!

Suonano, senti, le campane a festa!
8Suonano un poco, e poi... suonano a morto!

Castelvecchio.