Pagina:Poesie varie (Pascoli).djvu/62

Da Wikisource.
Jump to navigation Jump to search
40 poesie varie



iii


Fin che parlasti, il vento
ti stette ad ascoltare;
tacea senz’alitare
32il campo di frumento;

ma quando udì posare
il tuo soave accento,
il campo ondeggiò lento
36come un tranquillo mare.

Gli asfódeli le rosse
teste movean tra l’onde
39di quelle spighe bionde.

Dal pioppo anche si scosse
un plauso senza fine
42di non so che manine.