Pagina:Poesie varie (Pascoli).djvu/63

Da Wikisource.
Jump to navigation Jump to search

1872-1880 41



iv


Stridono le divine
fate nell’oliveto;
dal biancheggiante greto
46rispondono le ondine.

È un canto senza fine
non so se triste o lieto:
varcano il ciel quieto
50nuvole pellegrine.

Confondermi nell’onde,
confondermi nel suolo,
53scorrere l’aura a volo

vorrei con le gioconde
fate e le ondine; andare,
56passare; amare, amare!