Pagina:Polidori - Il Vampiro, Mattiuzzi, 1831.djvu/7

Da Wikisource.
Jump to navigation Jump to search

3

IL VAMPIRO



INTRODUZIONE


La superstizione su cui è fondato questo romanzo è assai diffusa nell’Oriente, e sembra specialmente famigliare a’ popoli Arabi. Nella Grecia non s’introdusse se non dopo lo scisma della Chiesa Greca e Latina. In quest’epoca invalse la opinione, che il cadavere di un individuo addetto al rito latino non potesse consumarsi qualora fosse stato sepolto in un cimitero spettante alla Chiesa Greca. Questa credenza si consolidò a grado a grado, e divenne soggetto di molti meravigliosi racconti. Si novellò quindi che gli estinti sorgessero dalle toro tombe, e si pascessero del sangue della gioventù più florida ed avvenente. L’istes-