Pagina:Polo - Il milione, Laterza, 1912.djvu/182

Da Wikisource.
Jump to navigation Jump to search
168 il milione

Saginfu (Saianfu), e furono tre, e incominciarono a gittare pietre di trecento libbre: tutte le case guastavano. Questi della terra, vedendo questo pericolo, che mai non aveano veduto niuno mangano, [e questo fue il primo mangano che mai fosse veduto per niuno tartero], quegli della terra furono a consiglio, e rendêro la terra al Gran Cane, com’erano rendute tutte l’altre. E questo avvenne per la bontá di messer Niccolò e di messer Matteo e di messer Marco: e non fu piccola cosa, ch’ell’è una delle maggiori provincie ch’abbia il Gran Cane. Or lasciamo di questa provincia, e diciamo d’una provincia c’ha nome Sigui.