Pagina:Praga - Le madri galanti.djvu/103

Da Wikisource.
Jump to navigation Jump to search


QUARTO


La Sala dei due primi Atti.

SCENA PRIMA. Anna, e il Conte. (Anna è seduta - il conte passeggia agitato)

Conte. Poco fa per eludere le mie domande evocaste le memorie della luna di miele. - Convenitene, memorie abbastanza lontane; luna sbiadita, sbiadita sull'orizzonte fra le nubi vaporose delle migliaia di merletti, di tessuti e di veli che si successero sulle vostre spalle. Anna! voi non vi sentite scevra di colpe poichè vi ritirate dietro queste trincee: io mi aspettavo armi meno spuntate da una donna del vostro spirito. Anna. Il mio spirito ? è un'ora che gli gridate la croce addosso : non mi diceste un momento fa che lo spirito è il bersaglio della maldic