Pagina:Primo congresso internazionale di criminologia.djvu/9

Da Wikisource.
Jump to navigation Jump to search



I TEMI DEL CONGRESSO


Nel congresso saranno trattati sei temi, dei quali i primi tre destinati a provocare rapporti costituenti materiale per un voto, e gli altri tre destinati a provocare rapporti informativi su argomenti di altissima importanza scientifica, sociale e giuridica.

I temi sono precisamente i seguenti:

Primo Tema: che darà luogo a voto.

Etiologia e diagnostica della criminalità minorile ed influenza dei risultati di tali ricerche sugli ordinamenti giuridici

COMMENTO. — È noto che numerosi ed anche importanti sono i lavori che studiosi di ogni paese hanno compiuto sulle cause della delinquenza minorile e sulle varie forme nelle quali nei minorenni la criminalità si sviluppa e si realizza.

Ma bisogna riconoscere che persistono ancora, intorno a tali problemi, molte e gravi incertezze, e che ancora fortemente discordi sono gli studiosi sull’importanza dei vari fattori causali, biologici e sociologici nello sviluppo della criminalità fra i minori; e sui criteri relativi alla valutazione della natura dei vari reati, che vengono comunemente compiuti dai minori stessi. Vi sono infatti studiosi che hanno messo in rilievo prevalentemente l’importanza del fattore antropologico e biologico, altri quello sociologico, ed altri infine quello psicologico e psicopatologico della criminalità infantile, per cui il problema delle cause della criminalità di minori è stato sinora riguardato con criteri che si presentano generalmente come unilaterali.

Scopo del tema dunque è quello di invitare gli studiosi di ogni paese ad esporre i loro convincimenti scientifici sui problemi dell’etiologia e della diagnostica della delinquenza minorile in base a personali osservazioni ed esperienze, praticate direttamente su delinquenti minorenni, e a proporre soluzioni capaci di trovare applicazione negli ordinamenti giuridici.

È infatti questo un tema nel quale la percezione della correlazione tra conclusioni scientifiche e ordinamenti giuridici si presenta immediatamente, perché è evidente che il momento, il carattere e la forma dell’intervento statale per la rieducazione dei minorenni sono precisamente in rapporto alle cause della delinquenza.

Perciò il tema prevede non solo la ricerca di quelle cause, ma